BORGES E IL TANGO

        Nell’ambito delle “Conversazioni del venerdì”, organizzate dal Centro Studi di Psicologia e Letteratura, fondato da Aldo Carotenuto, il 9 ottobre 2015, presso la Libreria “Punto Einaudi”, Via Labicana, a Roma, si tiene la doppia conferenza di Francesco Frigione, psicologo, psicodrammatista analitico, scrittore e di Gustavo Ruben Giorgi, giornalista, poeta e scrittore argentino, dal titolo “Borges e il tango”.

        Giorgi descrive il rapporto ambivalente tra Jorge Luis Borges e il tango: amato quello delle origini e disprezzato quello più maturo e moderno, che poco o punto corrispondeva alla visione mitica e letteraria della realtà rioplatense cara alla sua vena narrativa.

Lo stesso sentimento duplice ha anche caratterizzato la collaborazione tra il grande scrittore e lo straordinario innovatore del genere Astor Piazzolla.

        Giorgi porta all’ascolto del pubblico alcuni brani musicali noti e meno conosciuti, a sostegno della sua indagine.

        Traduce dallo spagnolo Francesco Frigione.