View this post on Instagram

DISPERATAMENTE PARI: donne e uomini che influenzano la nostra vita (Animamediatica, 2005 – Italia) Tra realtà e immaginazione, studenti del Istituto professionale alberghiero “Pietro Mancini” di Cosenza rispondono alle domande dello psicologo e psicodrammatista analitico Francesco Frigione. Una ricerca-intervento ideata dallo stesso Frigione e costruita su due livelli, durante l’anno scolastico 2004-2005: 1) col l’aiuto della fotocamera, di un “diario di bordo multimediale” e mediante le tecniche del sociodramma e dello psicodramma, un gruppo di docenti in formazione ha preso coscienza di alcune fantasie inconsce che regolavano il loro rapporto con gli allievi, con i colleghi e con la medesima istituzione scolastica; 2) grazie alla mediazione della telecamera, adoperata a turno dagli stessi studenti, si è proceduto alla scoperta del rapporto che le/gli intervistate/i detengono con il proprio Io ideale. Un modo giocoso e cooperativo per toccare dal profondo e, senza preconcetti, il discorso sociale sulle “pari opportunità di genere”. Regia: Francesco Frigione Soggetto: alcuni alunni delle ultime classi dell’Istituto professionale alberghiero “Pietro Mancini” di Cosenza Montaggio: Gaetano Amalfitano RINGRAZIAMENTI: Ringrazio le professoresse Annamaria Campanaro e Ivana De Santis, per la loro competenza, sensibilità e disponibilità. Ringrazio, per l’aiuto tecnico nei locali scolastici, il Signor Davide Perri. Ringrazio Christopher Nelson, magnifico esperto di cinematografia, per le dritte date riguardo a molti dei riferimenti cinematografici che hanno permesso di supportare, in fase di montaggio, i racconti delle ragazze e dei ragazzi.

A post shared by Francesco Frigione (@frigionefrancesco) on

DISPERATAMENTE PARI: donne e uomini che influenzano la nostra vita (Animamediatica, 2005 – Italia)

Tra realtà e immaginazione, studenti del Istituto professionale alberghiero “Pietro Mancini” di Cosenza rispondono alle domande dello psicologo e psicodrammatista analitico Francesco Frigione.

Una ricerca-intervento ideata dallo stesso Frigione e costruita su due livelli, durante l’anno scolastico 2004-2005:

1) col l’aiuto della fotocamera, di un “diario di bordo multimediale” e mediante le tecniche del sociodramma e dello psicodramma, un gruppo di docenti in formazione ha preso coscienza di alcune fantasie inconsce che regolavano il loro rapporto con gli allievi, con i colleghi e con la medesima istituzione scolastica;

2) grazie alla mediazione della telecamera, adoperata a turno dagli stessi studenti, si è proceduto alla scoperta del rapporto che le/gli intervistate/i detengono con il proprio Io ideale. Un modo giocoso e cooperativoper toccare dal profondo e, senza preconcetti, il discorso sociale sulle “pari opportunità di genere”.

Regia: Francesco Frigione

Soggetto: alcuni alunni delle ultime classi dell’Istituto professionale alberghiero “Pietro Mancini” di Cosenza

Montaggio: Gaetano Amalfitano

RINGRAZIAMENTI:

Ringrazio le professoresse Annamaria Campanaro e Ivana De Santis, per la loro competenza, sensibilità e disponibilità.

Ringrazio, per l’aiuto tecnico nei locali scolastici, il Signor Davide Perri.

Ringrazio Christopher Nelson, magnifico esperto di cinematografia, per le dritte date riguardo a molti dei riferimenti cinematografici che hanno permesso di supportare, in fase di montaggio, i racconti delle ragazze e dei ragazzi.