I CARNEVALI DI MAZORRA

Ospedale Psichiatrico di Mazorra, a La Havana (Cuba, 2004)

“I carnevali di Mazorra”

Nell’ospedale psichiatrico di La Havana, Cuba

Dal 15 al 19 novembre 2004, Animamediatica partecipa con una sua delegazione, composta dai dottori Claudio Cundari, Francesco Frigione e Antonio Lo Iacono, alla IV Conferencia Internacional de Psicología de la Salud – PSICOSALUD 2004, organizzata a La Havana (Cuba). Essi tengono in seno al convegno seminari teorico-pratici con numerosi partecipanti.

Frigione realizza in quei giorni anche numerose videointerviste e un reportage sull’immenso ospedale psichiatrico di Mazzorra, che conta tra pazienti e personale circa diecimila persone: una città nella città.

Edificato in un ex latifondo, già trasformato in disumano manicomio, Mazorra venne liberato nel 1959 dai guerriglieri durante la fase conclusiva della Revolución cubana.

Nell’incontro con una rappresentanza del personale sanitario che accoglie la delegazione di Animamediatica (alla quale, per documentare la visita, si unisce anche il fotografo Roberto Fumagalli – dal cui lavoro, corredato dalla narrazione scritta di Frigione, nascerà una mostra tenuta nell’aprile 2005 al Museo del Presente di Rende), vengono alla luce approcci terapeutici e problemi assai concreti del lavoro con i pazienti nella realtà dell’isola.

A causa delle condizioni di arretratezza economica e politica del paese, e dell’annosissimo stritolante embargo americano, e malgrado gli encomiabili sforzi e la assoluta dedizione del qualificato personale, le condizioni di salute dei pazienti e le modalità di assistenza sono molto lontani dal soddisfare i nostri parametri di buon trattamento psichiatrico.

Ciò nonostante, la cortese ospitalità dei colleghi cubani e il clima festoso in cui gli psicologi e lo psichiatra della delegazione si ritrova immersa, durante i Carnevali che si stanno svolgendo all’interno dell’istituzione, aperta ai parenti dei degenti in occasione della festa in maschera, consegnano ai visitatori un’impressione di empatia, calore umano e temporanea gaiezza commoventi.

Il video di Francesco Frigione cerca di catturare questa particolare atmosfera.

Colore. Durata: 15 minuti c.a. (Animamediatica, Italia, 2005)