La “Conversazione” intitolata “L’amore, la fragilità e la forza”, tenuta per il “Centro Studi di Psicologia e Letteratura, fondato da Aldo Carotenuto”, da Francesco Frigione – psicologo e psicodrammatista analitico – il 10 gennaio 2020, presso la Galleria Medina, di Roma, affronta il tema del coraggio, della paura, della vulnerabilità e della forza, dell’essere umano posto di fronte all’esperienza d’amore e della passione per una forma di espressione. Il conferenziere sviluppa la sua esposizione attraverso i poeti Erich Fried, Pablo Neruda, Gertrude Stein, Wisława Szymborska, le canzoni dei Beatles (alcune delle quali – “Cry baby cry”, “Don’t let me down”, “Let it be” e “Yesterday”, interpretate dal vivo voce/chitarra da Massimo Frigione) e di Amy Winehouse, gli incontri tra Ulisse, Calipso, Circe e Penelope nell’Odissea di Omero, il racconto “Cattedrale” di Raymond Carver, il Pinocchio di Collodi e quello cinematografico di Garrone e le teorizzazioni (talora citate esplicitamente, talora in forma implicita) di Sigmund Freud, Carl Gustav Jung, James Hillman, Aldo Carotenuto, Heinz Kohut, Otto Kernberg, Herbert Rosenfeld e André Green. In conclusone della serata ha luogo un dibattito tra pubblico e relatore.